giovedì 20 ottobre 2016

Andiamo a Salisburgo

SalisburgoSalisburgo, potrebbe essere una buona meta per un fine settimana autunale o per uno invernale con i mercatini di natale.
Io ci sono già stata due volte la prima, parecchi anni orsono, con degli amici giornata di una settimana di vacanza in Austria e l’altra con la famiglia, come tappa di un percorso itinerante con il camper.
Vale la pena di visitarla, non è tanto grande, ha dei giardini incantevoli, anche i bambini non si annoiano ed ha una vitalità tutta sua legata alla tradizione musicale che attira giovani da tutto il mondo.
Mozzart, nato a Salisburgo, è riproposto in ogni occasione possibile e la visita può essere uno stimolo per farlo conoscere ai più piccoli, magari con la divertente opera “il faluto magico” che diverte e interessa.
insegna SalisburgoPer il resto la città è pulita e ordinata nel senso più ampio del termine, le insegne dei negozzi lungo il corso principale, rigorosamente in ferro mi hanno colpita la prima volta e le ho apprezzate ancor di più l’ultima, eludono l'effetto commerciale della globalizzazione che affligge tantissime città, in questo modo infatti anche i “soliti” negozi risultano integrati con quelli tradizionali rendendo tutto meno ovvio. Diciamo che il ponte con i lucchetti al parapetto ci riporta subito alla dura realtà, ma appreziamo lo sforzo.
Per informazioni è possibile visitare il sito www.salisburgo.it  anche appongiandosi agli Uffici di Informazione Turistica si può avere auito prezioso, sono molto efficienti.
La città è piena di scorci interessanti, da cortili suggestivi, scorci di panorama urbano, a campagna circostante, le alpi imponenti e a dominare su tutto la fortezza Hohensalzburg.....raggiungibile a piedi o con una simpatica funicolare, lassù il panorama è ottimo.

Per i camperisti su vari blog è segnalato il parcheggio in centro, a Mirabell platz, logisticamente è molto comodo, ma ha un po' costoso per trascorrerci la notte, noi abbiamo preferito spostarci nella campagna circostante.
Molto interessante anche la zona intorno alla citta, subito immersa nel verde, gli austrici proprongono un sacco di percorsi ciclabili, anche percorribili con le nuove biclette assisitite elettricamente che aiutano i meno preparati ad affrontare lunghe tratte, i paesi sono dotati di stazioni di ricarica delle batterie. Si incontrano molti laghetti, ci sono le miniere di sale e paesi quasi fiabeschi...insomma l'italia è bellissima, ma anche l'Austria ha qualcosa da offrire.

Un po' di siti per qualche idea:

www.salzwelten.at
www.alpe-adria-radweg.com
www.austria.info/it




domani andiamo a ...Paestum

Tempio di Atena - Pestum Paestum, area archeologica Durante le vacanze in Cilento   ci siamo regalati una serata al Parco Archeologico...

post più popolari